Tavola rotonda e Tavolo di Lavoro durante il Festival Culturale per la Cooperazione

Officina Fut770x375

La polis è il modello politico-sociale proveniente da Atene, culla greca della democrazia, a cui riteniamo assolutamente fondamentale ispirarci oggi, per costruire il bene della collettività e avviare una rinascita socio-culturale. Lo Stato siamo noi. Noi società civile. Noi che viviamo e ogni giorno agiamo sul territorio, partecipando direttamente alla vita della comunità con azioni concrete e buone pratiche.
In una fase storica in cui la maggioranza dei cittadini è confusa, spaventata, sfiduciata, vessata e abbandonata a se stessa, noi riteniamo di primaria importanza porre l’accento sui valori e sugli obiettivi sostanziali, che servono per abbattere la dittatura dell’ignoranza e contribuire ad una trasformazione sociale in cui ogni essere umano venga considerato e trattato come libero ed uguale ai sui simili sul piano della dignità e dei diritti.

In quest’epoca in cui la politica istituzionale ha perso il contatto con la realtà allontanandosi sempre più dai veri bisogni dei cittadini, crediamo che solo la società civile e le rappresentanze dell’economia reale, possano davvero prendere in mano la situazione per rispondere all’emergenza umanitaria, economica e socio-cultuale in atto, attraverso una rete di cooperazione fondata su competenza ed esperienza effettiva.

Gli obiettivi “Politici” del Festival “Officina Futuro” sono quelli di suscitare coscienza sulla situazione attuale e sulle possibili alternative tra gli operatori socio-culturali e le associazioni della società civile e dell’economia reale, col fine di incentivare la Cultura della Cooperazione attraverso partnership finalizzate ad un’azione unitaria, che lavori su piani diversi per lo sviluppo di iniziative e progetti comuni, il cui scopo sia il passaggio da una società neoliberista ad una ecosocialista.

Come?
a)Con una Tavola Rotonda che si svolgerà Venerdì 30 Gennaio 2015 alle ore 21.30 durante il Festival Culturale per la Cooperazione “Officina Futuro” in cui i rappresentanti delle associazioni e delle realtà partner che, condividono la visione e gli obiettivi socio-culturali che Bottega Partigiana propone grazie alla ricerca e alle proposte di intellettuali e attivisti, si confronteranno per comprendere:
1)Cosa oggi serve fare per uscire da questa crisi economica e culturale?
2)Come occorre farlo per agire di buon senso ed essere efficaci?
3)Quali sono le energie reali a nostra disposizione?

b)Con un Tavolo di Lavoro che si svolgerà Domenica 1 Febbraio 2015 dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 presso il Residence Sociale Aldo Dice 26×1 di Sesto Marelli, in cui ci metteremo all’opera per organizzarci:
1)Sul piano della formazione politico-culturale
2)Sul piano sociale di mutuo soccorso e di rete di solidarietà
3)Sul piano politico per intraprendere azioni e campagne finalizzate a portarci fuori dal tunnel con modalità legali che non debbano ricorrere alla violenza per generare il cambiamento.

La libertà di cambiare realmente dipende solo da noi.
Cambiare si deve. Cambiare si può.

 

informazioni@bottegapartigiana.org