“SPREAD ZERO”, LA WEBSERIE SULL’ECONOMIA, AL MAXXI DI ROMA

10952409_648736925236929_6043141357662039765_n

Con grande piacere vi segnaliamo che “Spread Zero“, la prima eCOnoMEDy del web, avrà finalmente la sua proiezione romana.
Dopo l’anteprima milanese al Festival Officina Futuro, e diversi festival tra cui il Sicily Web Fest e La Serra Trema (dove si è aggiudicato il premio per la Migliore Idea), “Spread Zero” è finalista al Roma Web Fest.
Sabato 26 settembre alle ore 10.00 sarà presentata al pubblico nella Sala Auditorium del Museo nazionale delle Arti del XXI secolo (al MAXXI, in via Guido Reni 4a).

Qui potete vedere il primo episodio online.

10246406_647354972041791_4547677012368719188_n
LA STORIA
Giacomo compie 18 anni e ha subito una brutta sorpresa: il governo gli ha inviato a domicilio la S.S.I., la Scheda Spread Individuale. Come diretta conseguenza i suoi genitori lo invitano ad andarsene da casa perché… “Il nostro Spread Individuale è già altissimo, se ci sommiamo il tuo finiamo nei guai”.
Come se non bastasse la sua fidanzata, venuta a sapere del valore del suo S.I., lo lascia.
Giacomo è costretto quindi a scontrarsi – da solo e all’improvviso – con una realtà insostenibile modellata da regole socioeconomiche paradossali che lo spingono a fare scelte sempre più contrarie alla sua natura.
“Spread”: misura della fiducia degli investitori nell’acquisto dei titoli.
Il termine è venuto alla ribalta con l’acuirsi della crisi economica ed è diventato un modo per stabilire la capacità di un Paese di competere nello scenario internazionale. Maggiore è lo Spread, minore è tale capacità.
Con il tempo, si iniziò a usarlo anche in altri ambiti.
Sempre di più.

Scritta e diretta da: Marco Giganti, Luigi Nappa, Paolo Scattarelli.
Supervisione: Federico Greco
Una produzione Cineteatro Roma

 

11011075_674431739334114_3358216836391611639_n