A MILANO SI LAVORA PER UNA RINASCITA DELLE ARTI!

Il prossimo 2 novembre Osvaldo Cavandoli sarà iscritto tra i Cittadini Illustri, Benemeriti, Distinti nella storia Patria. La cerimonia aperta al pubblico avrà luogo alle ore 11.30 presso il Famedio del Cimitero Monumentale di Milano.
Entro Natale le barriere antiterrorismo della città di Milano saranno tutte dipinte color oro. Prima del restyling delle barriere New Jersey, in zona Darsena e Navigli, grazie al contributo dell’industria Maimeri specializzata nel settore delle Belle Arti, sarà realizzato un nuovo omaggio a La Linea di Osvaldo Cavandoli. L’appuntamento è previsto dalle ore 11.00 del 28 ottobre. I tributi saranno realizzati da Vito José Arena (artista dell’ABRAZO e papà di MILO, il character e personaggio nato a Milano che girò il mondo abrazando le culture dei popoli e lo sport con il suo progetto artistico itinerante l’ABRAZO FUTBOLERO) e Aluà (Christian Aloi i cui omini rosa stanno invadendo Milano e con cui l’artista esprime un’evasione dalla realtà verso un mondo pacifico e sereno, anche se a volte dispettoso).
Sempre all’insegna del buon umore profuso da Osvaldo e da Mr. Linea, presso l’Ex Fornace di Milano (Alzaia Naviglio Pavese 16), il 29 ottobre dalle ore 19.30 si parlerà dell’animazione presente e futura. Condotti dal regista Dario Barezzi ci si addentrerà nell’animazione di oggi attraverso la tecnica digitale, le nuove proposte, i nuovi artisti del disegno animato e del fumetto. Parteciperanno Gaia Bracco (animatrice e insegnante di animazione vettoriale presso la Civica Scuola del Cinema di Milano e presso lo IED di Roma), i Fratelli Ratti (autentiche promesse dell’animazione), Riccardo Mazzoli (animatore nei film Volere Volare e La Gabbianella; Johan Padan e molti altri), Igor Chimisso (Character Designer, inventore di personaggi per i disegni animati e i fumetti).
Fino al 30 novembre è possibile visitare la mostra “Osvaldo Cavandoli. Lo stile dell’essenziale” dedicata all’autore (Ex FornaceAlzaia Naviglio Pavese 16. Lunedì -Venerdì 9.30-12.30 e 14.00-20.00, Sabato e Domenica 14.00-20.00).
La storia, il carattere e l’opera dell’autore, sono il cuore del prezioso prezioso volume “Osvaldo Cavandoli. Lo stile dell’essenziale” che accompagna la prima esposizione retrospettiva a lui dedicata dalla città di Milano, città in cui ha sempre vissuto e lavorato. Il libro, curato da Shirin Chehayed in collaborazione con il figlio Sergio Cavandoli, è arricchito dai ricordi di familiari e collaboratori e dagli approfondimenti di Marco Giusti, Mario Verger, Umberto Volpini, Andrijana Ružić, Luca Carini e Gianluca Tosi. Disponibile per appassionati, curiosi e studiosi presso l’Ex Fornace e durante le prossime iniziative di “Festival Itala. Per una rinascita delle arti”.
Per maggiori informazioni: press@lafabbricadellanimazione.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *