RIFLESSIONI & CONSIGLI

L’obiettivo principale della mia ricerca filosofica e spirituale, oltre che per una curiosità sul tema ed una forma di cultura personale che riguarda questo tipo di argomenti, è cercare di capire come e se sia possibile raggiungere un qualunque livello di saggezza e se questo sia collegato all’evoluzione di un individuo. Vorrei anche dare una risposta ad alcuni quesiti inerenti quel fenomeno che tutti chiamano Illuminazione, quali cose bisogna sapere, quali sono i metodi, che tipo di comportamento è necessario adottare, tutto per raggiungere quel determinato stato di coscienza e consapevolezza. Voglio precisare che non ho mai ritenuto che una unica ricerca o pubblicazione possa essere esauriente al 100% su di un qualunque tema, e quello filosofico spirituale non fa nessuna eccezione, ecco perchè è mia abitudine invitare sempre a leggere ed ascoltare comunque più di una voce prima di dare una forma più o meno completa ad una nostra teoria. Nei miei discorsi non ci sono dogmi e certezze di nessun tipo, non dirò mai con certezza ed assoluta sicurezza che la reincarnazione avviene per forza, o che dopo morti andremo incontro all’inferno, al purgatorio od al paradiso, non affermerò assolutamente che sia necessario credere nelle divinità, ecc. ecc. Questo perchè è mia intenzione lasciare a qualunque interlocutore l’ultima parola e scelta. Racconto solamente il mio percorso esperienziale non voglio imporre mai niente a nessuno, ma solo e semplicemente proporre delle esperienze, senza nessun obbligo di fede o credenza.

Però alcuni consigli voglio darli lo stesso:

1) L’uso di sostanze come alcol, droga, tabacco, è ritenuto in varie tradizioni spirituali, come per esempio quella Zen o quella Sikh, come elementi inquinanti che alterando le funzioni del Cervello e quindi del Corpo, impediscono alla nostra anima di svilupparsi ed espandersi, di conseguenza il nostro contatto con essa ne viene corrotto. Anche se in passato, soprattutto all’interno di culture di tipo Magico/Sciamaniche l’uso di queste sostanze era considerato strettamente legato alle esperienze ultraterrene e spesso si credeva potessero avvicinarci agli Dei oltre che ampliare alcune nostre potenzialità latenti, si è capito ormai da secoli che si trattava di fittizie suggestioni dovute alle illusioni provocate da sostanze allucinogene e di conseguenza tutto quello che si provava, e che purtroppo ancora oggi qualcuno prova, non era vero niente, anzi oggi è comprovato l’esatto contrario, cioè che l’uso di queste sostanze ci allontana dal vivere le nostre esperienze spirituali in maniera sana e consapevole. Quindi evitatele…

2) In passato come oggi, ci sono stati e ci sono ancora persone che compiono delle ricerche filosofiche di tipo spirituale, ma dato che anche i ricercatori spirituali sono esseri umani, a volte in una spiegazione possono sfuggire dei particolari, quindi se leggendo o ascoltando le parole di un maestro accompagnatore, il suo discorso vi risulta poco chiaro e vi vengono dei dubbi su quello che sta dicendo, provate ad incrociare le sue teorie con quelle di altri accompagnatori spirituali. Molte volte proprio applicando questa tecnica, che io chiamo amichevolmente Tiro Incrociato, e magari riflettendo su quanto letto, possiamo riuscire ad ottenere delle risposte più chiare alle nostre domande. Provateci, spesso funziona…

3) Ogni qual volta che componiamo un pensiero, facciamo un discorso, riflettiamo su di una teoria, e compiamo una azione, proviamo a chiederci sempre una domanda, cioè domandiamoci il “Perchè?”, facendo nostra questa semplice abitudine, riusciamo con il tempo a conoscerci meglio ed evidenziare lati del nostro carattere, ed a volte anche in quello degli altri e di chi ci circonda, che prima non avevamo proprio neanche immaginato. Grazie a questo piccolo giochetto, è possibile correggere i nostri errori e migliorare i nostri rapporti più intimi sia con noi stessi che con il nostro prossimo, senza avere bisogno di rivolgerci a psicologi, psichiatri e psicoterapeuti. Un valido aiuto…

4) Cercate di evitare gli alimenti di origine animale, quello di mangiare altri esseri viventi è un atto di crudeltà che non fa affatto bene alla nostra anima e di conseguenza non aiuta il nostro spirito. Tantissimi accompagnatori spirituali condannano l’abitudine di nutrirsi mangiando animali, questo perchè corrisponde ad una azione impura che contamina il fisico e la mente, oltre che allontanarci e renderci difficile la possibilità di sentire la presenza della nostra stessa anima e di ascoltarne i segnali. Importante…

5) Siate sempre positivi, essere negativi è controproducente su più livelli, sia fisico, mentale che spirituale e non vi aiuta certo a raggiungere la vostra serenità interiore, oltre che guastare e spesso rendere difficili i vostri rapporti con gli altri. A chi piacerebbe la compagnia di una persona sempre pronta a rispondere in maniera scorbutica oppure propensa alla litigata facile? Credo che la compagnia di una persona simile non piaccia a nessuno e che alla lunga, con il passare del tempo, l’essere negativi ostacoli noi stessi ad apprezzarci per quello che valiamo e di conseguenza apprezzare il valore di chi incontriamo lungo la nostra strada. Se siamo positivi, poi, possiamo sviluppare oltre che una certa empatia, anche la capacità di affrontare i problemi che possono capitarci, in maniera serena, lucida ed efficace. Positività attira altra Positività…

Ovviamente quelli che ho scritto non sono ne Anatemi, ne Ammonimenti e ne tanto meno dei Dogmi, si tratta solamente di semplici consigli ed opinioni del tutto personali, anche se basati su frequentazioni e letture di vario tipo, sia in campo filosofico che spirituale. Detto questo vi chiedo, sempre se potete ed è comunque vostra intenzione, di prenderne atto e di non sottovalutarli, e magari anche provare a rifletterci sopra. Come è mia abitudine, sono sempre propenso al dialogo ed ad un eventuale confronto.

Ad ogni modo,
come ho detto all’inizio del discorso,
a voi la scelta finale e l’ultima parola.

( Mike Dalex Mozod )

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *